Post

Hila Ruach - Musika Le Pirsomot

Da qualche tempo a questa parte quando sono in vacanza all’estero, ho la necessità di entrare in un negozio di dischi e comprare un vinile di un artista locale, preferibilmente recente.  Questa volta sono a Tel Aviv. E prima che mi arrivino critiche per aver portato soldi in Israele, dovete sapere che sono tra quelli che non apprezzano la politica di questo Stato, ma che ritiene che la conoscenza in prima persona dia più risposte di un qualsiasi servizio fatto da un intellettuale esperto. Quindi a Tel Aviv ci sono andato convinto e tra le tante cose (tra le quali un’infernale gita a Gerusalemme) sono entrato in un negozio di dischi, che spunta non so come, tra piccole baracche di artigiani. 

Il tipo dietro al bancone rispetta in toto i canoni estetici del ruolo di venditore di vinili. Sguardo un po’ perso, aspetto alternativo, maglietta di un qualche gruppo. Siamo in Israele quindi non mi accoglie abbracciandomi, ma grazie al linguaggio universale della mu…

Subsonica - 8

Giorgio Canali & Rossofuoco “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro”

Articolo 31 - Strade di Città

Thegiornalisti- Love

Dee Dee King - Standing In The Spotlight

Trombe di Falloppio - Santi Numi

Sunflowers - Castle Spell

Boy Azooga - 1…2…Kung Fu

Gorillaz - The Now Now

Gwenno - Le Kov

Intervista a Paolo Zunino: "Sanscemo, la sterzata alla musica"

Sanscemo: Se negli anni novanta non hai tirato verdura, hai avuto una vita triste